· 

Come in una tempesta

 

C'è trambusto, caos, frastuono!
Ci vorrebbe una fila ordinata, una lista d'attesa, un po' di disciplina.
Ma le situazioni, le emozioni, a volte arrivano come un Haboob nel deserto, una tempesta che ti investe con nuvole dense e polverose.
Con fulmini e pioggia grossa.
Che riempie orecchie, occhi e polmoni. Toglie il fiato e apre le porte alla Paura....
Quella che è sempre nascosta negli angoli bui, che sta sul fondo ed attende il suo momento più opportuno per aggredirti.
E si sa, in mezzo al deserto non ci sono nascondigli da cercare o caverne in cui nasconderti. Non puoi scappare, trovare rifugi o scorciatoie.
Puoi solo ripararti. Dietro le dune, rannicchiato per proteggerti e poter almeno respirare.
Stai lì ed attendi.
Attendi che la polvere si depositi per poterla scrollare di dosso.
Che le nubi si sciolgano per rivedere il cielo.
Di riaccendere le luci e sfrattare la Paura.

A volte non ci sentiamo pronti, non sappiamo come fare e ci lasciamo sorprendere dagli eventi.
L' importante è che passata la tempesta, si cerchi un modo per rialzarsi e tornare a camminare.
Tenendoci stretti ogni abbraccio silenzioso, ogni sorriso, ogni mano che stringe la nostra, ogni persona che decide di fare un pezzo di strada con noi ed accompagnarci.
Solo così potremo far fiorire il deserto.

Scrivi commento

Commenti: 0